sommario delle decisioni pubblicate tra il 1° ed il 30 giugno 2011 (dalla n. 156 alla n. 191)

 

 

(12) continua la pubblicazione dell'elenco sommario delle decisioni (sentenze e ordinanze collegiali) pronunciate dal Tar Umbria; la pubblicazione, cui si provvede sulla scorta delle risultanze del "Registro dei Provvedimenti Collegiali" conservato nella Segreteria Generale del Tar - Ufficio pubblicazione, ha cadenza mensile.

 

 

Tar Umbria, 1° Giugno 2011, n. 156 (sentenza breve), sull'obbligo di motivazione del provvedimento che dispone il rimpatrio dello straniero e sulla sufficienza o meno di una denuncia per il reato di abusiva raccolta di rifuti (art. 259 del decreto legislativo n. 152/2006) a fondare il provvedimento stesso;

 

Tar Umbria, 1° Giugno 2011, n. 157 (sentenza breve), sull'obbligo di motivazione del provvedimento che dispone il rimpatrio dello straniero e sulla sufficienza o meno di una denuncia per il reato di abusiva raccolta di rifuti (art. 259 del decreto legislativo n. 152/2006) a fondare il provvedimento stesso;

 

Tar Umbria, 1° Giugno 2011, n. 158, sull'estensione dell'obbligo di comunicazione di avvio del procedimento allorché il provvedimento finale sia stato assunto all'esito di due subprocedimenti confluiti in tale unico provvedimento;

 

Tar Umbria, 1° Giugno 2011, n. 159, sui presupposti di un'ordinanza contingibile ed urgente che dispone la messa in sicurezza e la parziale demolizione di un fabbricato, e in particolare sulla irrilevanza ai fini della stessa che il fabbricato ricada interamente su terreno di proprietà privata privo o no di recinzione;

 

Tar Umbria, 1° Giugno 2011, n. 160 (sentenza breve), sui presupposti del rinnovo del permesso di soggiorno e sulla natura ampiamente discrezionale, non sindacabile dal g.a., della possibilità riconosciuta alla a. di deroga alla inibizione del soggiono degli stranieri che abbiano riportato condanna per uno dei reati dalla legge previstii;

 

Tar Umbria, 1° Giugno 2011, n. 161 (sentenza breve), sui presupposti del provvedimento di "emersione" di lavoro irregolare e sulla legittimità del diniego allorché si tratti di rapporto risultato "fittizio";

 

Tar Umbria, 1° Giugno 2011, n. 162, sulla riconducibilità o meno dei provvedimenti di trasferimento del personale militare (diversi da quelli preordinati all'impiego operativo) alla categoria degli ordini militari, in quanto tali sottratti a talune garanzie procedimentali;

 

Tar Umbria, 1° Giugno 2011, n. 163, sulla riconducibilità o meno dei provvedimenti di trasferimento del personale militare (diversi da quelli preordinati all'impiego operativo) alla categoria degli ordini militari, in quanto tali sottratti a talune garanzie procedimentali;

 

Tar Umbria, 10 Giugno 2011, n. 164, sulle modalità di conferimento degli incarichi di supplenza temporanea o annuale nelle istituzioni scolastiche (scuola secondaria di II grado);

 

Tar Umbria, 10 Giugno 2011, n. 165, sulla giurisdizione o meno del g.a. in ordine alle controversie relative alle procedure concorsuali, anche interne, allorché comportino l'attribuzione di una nuova posizione funzionale; sulla individuazione della decorrenza del termine per  l'impugnazione delle graduatorie di un concorso nell'ultimo giorno della loro pubblicazione all'albo dell'ente, ove prevista; sulla sufficienza o meno della valutazione meramente numerica delle prove concorsuali (scritte e orali), dei titoli e dei curricula;

 

Tar Umbria, 10 Giugno 2011, n. 166, dà atto della rinuncia e dichiara l'estinzione del giudizio;

 

Tar Umbria, 10 Giugno 2011 n. 167 (dispositivo), accoglie il ricorso (è il dispositivo della sentenza n. 175/2011, successivamente pubblicata);

 

Tar Umbria, 14 Giugno 2011, n. 168 (sentenza breve), sui requisiti richiesti per il rinnovo del permesso di soggiorno e in particolare sul requisito dell'assenza in capo al richiedente di condanne per reati inerenti gli stupefacenti; sulla portata automaticamente preclusiva di tali condanne penali e sulla  individuazione delle eccezioni a tale automaticità;

 

Tar Umbria, 14 Giugno 2011, n. 169, sulla portata della potestà riconosciuta ai Comuni (ex art. 8, comma 6, della legge n. 36/2001) di dettare norme regolamentari ai fini di assicurare il corretto insediamento urbanistico e territoriale degli impianti di comunicazione e di minimizzare l'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici; sugli elementi in presenza dei quali un intervento incidente su una rete di comunicazione va qualificato come "nuovo impianto"; sulla portata immediatamente lesiva di un regolamento comunale che disciplina la localizzazione degli impianti di telefonia allorchè rechi una esatta individuazione dei siti o degli immobili ove è vietata ogni installazione;

 

Tar Umbria, 14 Giugno 2011, n. 170, sulla natura ampiamente discrezionale delle valutazioni dell'Amministrazione in materia di autorizzazione riguardanti le armi, e sulla necessità che tali valutazioni, per essere adeguatamente motivate, siano comunque precedute da una individuazione puntuale degli elementi su cui si basano;

 

Tar Umbria, 14 Giugno 2011, n. 171, su quali siano gli ambiti territoriali che devono essere tenuti presenti nella "valutazione d'incidenza" ambientale di piani o progetti di cui all'art.5, comma 3, del d.p.r. 357/1993, sulla necessità che tale valutazione, ove gli interventi di trasformazione riguardino aree esterne al territorio vincolato e perimetrato, sia condotta con riferimento alla loro incidenza, diretta o indiretta, sul territorio stesso, e non sull'area sulle quali vengono realizzate;

 

Tar Umbria, 16 Giugno 2011, n. 172, sulla impossibilità di far discendere dalla mancata espressa approvazione dell'aggiudicazione provvisoria ai sensi e nei termini dell'art. 12, comma 1, del codice dei contratti pubblici, il perfezionamento dell'aggiudicazione definitiva trattandosi di procedimenti autonomi e richiedendo questa una manifestazione espressa di volontà da parte della stazione appaltante; sulla rinvenibilità o meno nel codice dei contratti di un termine entro il quale procedere all'aggiudicazione definitiva; sulla inidoneità o meno dell'aggiudicazione provvisoria a generare in capo all'aggiudicatario provvisorio un affidamento qualificato, ovvero  un'aspettativa alla conclusione del procedimento; sulla modulazione dell'onere motivazionale allorchè si proceda all'annullamento degli atti di gara;

 

Tar Umbria, 21 Giugno 2011, n. 173, sulla nozione di pericolosità che giustifica l'applicazione del provvedimento ex art. 6, comma 1, della legge n. 401/1989 (c.d. "provvedimento DASPO");

 

Tar Umbria, 21 Giugno 2011, n. 174, sulla giurisdizione dell'A.G.O. e non del giudice amministrativo a conoscere la controversia relativa a sanzioni in materia urbanistica ed edilizia allorché siano contestati  i presupposti cui è collegato l'adempimento esclusivamente sotto il profilo della soggettività passiva;

 

Tar Umbria, 21 Giugno 2011, n. 175, sulla necessità o meno che il piano di sicurezza sia oggetto di apposita separata illustrazione nell'ambito della offerta tecnica pur in assenza di specifica previsione contenuta nella lex specialis; sulla ammissibilità o meno di integrazione postuma dei verbali della commissione di gara mediante gli scritti della difesa della stazione appaltante;

 

Tar Umbria, 21 Giugno 2011, n. 176, sulla necessità che all'accertamento della sussistenza o meno dell'interesse a ricorrere si proceda in relazione al petitum sostanzialmente dedotto; sulla autonomia - in tema di atti di pianificazione urbanistica - dell'atto di approvazione dall'atto di adozione del piano e sulle conseguenze di tale autonomia allorché il piano adottato non sia poi fatto oggetto di approvazione; sulla competenza del Consiglio Comunale e non della Giunta ad approvare un piano attuativo in assenza di apposita previsione regolamentare ex art. 24, comma 8, della legge r. 22 febbraio 2005, n. 11;

 

Tar Umbria, 21 Giugno 2011, n. 177, sull'obbligo di far precedere il diniego di rilascio di permesso di costruire dal preavviso ex art. 10-bis della legge p.;

 

Tar Umbria, 23 Giugno 2011, n. 178, sulla configurabilità o meno di un onere di impugnazione dell'aggiudicazione dell'affidamento in concessione di una farmacia comunale in capo a colui che in precedenza abbia  impugnato l'avviso di "ricerca di mercato" approvato dall'amministrazione comunale per la individuazione dei locali ove ubicare il servizio in concessione; sui limiti in cui nel dar luogo a tale ricerca l'amministrazione possa prevedere limiti dimensionali dei locali;

 

Tar Umbria, 23 Giugno 2011, n. 179, dispone incombenti istruttori;

 

Tar Umbria, 23 Giugno 2011, n. 180 (sentenza breve), sulla necessità che i provvedimenti di polizia che dispongono il divieto di detenzione di armi ed esplosivi siano preceduti da una adeguata istruttoria in ordine alla consistenza oggettiva dei presupposti di fatto dai quali dedurre la mancanza di affidabilità ed il pericoloso di abuso di armi che li giustifica;

 

Tar Umbria, 23 Giugno 2011, n. 181, sui caratteri che distinguono, nell'ambito del servizio farmaceutico, le farmacie succursali dai dispensari farmaceutici, e sui diversi presupposti previsti per la loro istituzione; sulla legittimità o meno, allorché manchino i presupposti per l'istituzione di entrambe, del provvedimento con cui la regione dispone l'affidamento in via provvisoria, in attesa della approvazione della nuova graduatoria per l'assegnazione definitiva, di una sede prevista dalla pianta organica nei modi previsti una farmacia succursale in gestione provvisoria;

 

Tar Umbria, 23 Giugno 2011, n. 182, sulla illegittimità o meno dei criteri approvati dalla regioni per la localizzazione di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili (nella specie impianti industriali eolici) allorchè continuino a mancare le linee guida nazionali per il corretto inserimento di detti impianti previste dall'art. 12, comma 10, del decreto legislativo n. 387 del 2003;

 

Tar Umbria, 27 Giugno 2011, n. 183, sulla nozione di pertinenza edilizia alla luce della disciplina contenuta all'art. 21 del regolamento regionale 3 novembre 2008, n. 21;

 

Tar Umbria, 27 Giugno 2011, n. 184 (sentenza breve), sui presupposti del provvedimento di revoca del permesso di soggiorno;

 

Tar Umbria, 27 Giugno 2011, n. 185 (sentenza breve), dichiara l'estinzione per cessazione della materia del contendere;

 

Tar Umbria, 27 Giugno 2011, n. 186, dichiara l'improcedibilità per sopravvenuta carenza d'interesse;

 

Tar Umbria, 27 Giugno 2011, n. 187, dichiara l'improcedibilità per sopravvenuta carenza d'interesse;

 

Tar Umbria, 27 Giugno 2011, n. 188, sulla giurisdizione dell'A.G.O. e non del giudice amministrativo in tema di decadenza da contributi riconosciuti in forza di misure previste dal Piano di Sviluppo Rurale, in ragione della natura vincolata del provvedimento che la dispone;

 

Tar Umbria, 27 Giugno 2011, n. 189, sulla giurisdizione dell'A.G.O., e non del giudice amministrativo in tema di decadenza da contributi riconosciuti in forza di misure previste dal Piano di Sviluppo Rurale, in ragione della natura vincolata del provvedimento che la dispone;

 

Tar Umbria, 27 Giugno 2011, n. 190, in sede di giudizio di ottemperanza di sentenza che ha accertato l'illegittimità di silenzio rifiuto in materia di accesso agli atti, provvede alla loro puntuale individuazione ordinandone l'ostensione e nominando, per l'ipotesi di infruttuoso decorso del termine allo scopo assegnato, un commissario ad acta perché ad essa provveda;

 

Tar Umbria, 29 Giugno 2011, n. 191 (dispositivo) dichiara l'improcedibilità  (è il dispositivo della sentenza n. 196/2011, successivamente pubblicata).

 

 

 

si segnalano per la rilevanza ovvero per la novità delle questioni trattate le decisioni nn. 162 (e 163), 165, 169, 171, 172, 174, 176, 182 e 183
 
 
per il sommario delle decisioni pubblicate tra il 1° maggio  e il 31 maggio 2011 clicca qui

per il sommario delle decisioni pubblicate tra il 1° luglio e il 31 luglio 2011 clicca qui

 

per reperire le sentenze nel sito istituzionale della g.a. clicca qui

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Visualizzazioni: 159

Commento

Devi essere membro di Osservatorio degli Avvocati Amministrativisti in Umbria per aggiungere commenti!

Partecipa a Osservatorio degli Avvocati Amministrativisti in Umbria

© 2021   Creato da Osservatorio degli A.A.U..   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio